DIARIO DI BORDO

Metti una mattina...

Marzo 2017

Dopo avere proposto ai bambini di uscire per andare al parco, ci siamo incamminati verso il Parco della Rocca che non è molto distante dal Nido. C' è anche un percorso bellissimo lungo il fiume. L'idea era quella di fare merenda in un posto diverso dal nostro giardino e così, abbiamo messo nello zaino creakers e succhi di frutta e ci siamo incamminati. "Uscire da Nido" senza mamma e papà è un'esperienza che i bambini hanno vissuto in maniera molto diversa l'uno dall'altro...

Chi con gli occhi pieni di curiosità si guardava silenziosamente intorno, chi invece chiedeva "perché usciamo?"...e ancora "Dada...torniamo indietro". Le novità a volte fanno un po' paura...ai bambini ma anche agli adulti. C'è bisogno di stare vicini, di tenersi la mano e sentirsi dire che va tutto bene. Ognuno di noi ha vissuto a proprio modo questa esperienza e crediamo che questo abbia contribuito ad accrescere la fiducia nelle proprie capacità. Sia nei bambini che in noi adulti che ci prendiamo cura di loro ogni giorno. Alla prossima uscita!

 

Giochi di pioggia

Ottobre 2016
La pioggia dei giorni scorsi si è fermata nella nostra
tenda in giardino…mi fermo a guardare le gocce che cadono,
mi bagnano il viso, le raccolgo nella mia formina…
Lo faccio guardando se la Dada mi vede…
Chissà se posso farlo oppure no…
è un gioco che mi piace molto, io continuo!
La Dada non mi sgrida ma mi alza il cappuccio della giacca
così non mi bagno la testa passando sotto alla tenda…

Arrivano i miei amici; anche loro sono interessati al mio gioco. Osservano la pioggia che cade sul mio triciclo.
La Dada gli dà dei contenitori così anche loro possono
raccogliere la pioggia…

E’ proprio bello.